Carattere    | Contrasto   

02.66220568 |

scuola

Organizzazione della scuola

L’organizzazione in termini di comunicazioni, iscrizioni e formazione classi è stata pensata in sintonia con la mission, rispettando l’attenzione particolare verso i singoli bambini e le singole famiglie. E’ la descrizione di un lavoro in atto, utile per il dialogo e per la collaborazione tra insegnanti, famiglie e amministratori.

Rapporti tra scuola e famiglia

L’importanza del ruolo della famiglia nella vita dell’Istituto Achille Ricci è un punto fermo. La presenza delle famiglie si struttura in due aree, una più istituzionale e l’altra di carattere culturale ed esperienziale. In entrambi i settori l’Istituto intende promuovere l’impegno dei genitori perché siano sempre più consapevoli e protagoniste del percorso educativo dei loro figli.

Aspetti istituzionali

  • Partecipazione dei genitori agli organi collegiali (assemblea e consiglio di classe e interclasse) e agli organi di rappresentanza dei genitori (elezione dei rappresentanti di classe e del Consiglio di Istituto).
  • Utilizzo delle modalità previste dai regolamenti e dalla prassi dell’Istituto per lo scambio di informazioni e valutazioni tra famiglia e corpo docente:
    • colloquio iniziale con la coordinatrice didattica per l’iscrizione
    • colloqui con l’insegnante prevalente di classe o di sezione e con gli specialisti
    • assemblee di classe

Aspetti di carattere culturale-esperienziale

  • Vengono organizzati annualmente incontri e percorsi formativi su tematiche educative.
  • L’equipe docenti e l’ente gestore sono impegnati affinchè cresca il coinvolgimento delle famiglie per fare crescere la scuola attraverso le attività e i momenti comuni.
  • La coordinatrice didattica e l’ente gestore si impegnano a supportare e favorire le iniziative in risposta a bisogni specifici (come ad esempio l’organizzazione delle attività extra-scolastiche, l’organizzazione del centro estivo ecc.).

Organismi Collegiali

I genitori esprimono la loro partecipazione attraverso le Assemblee di classe, i Consigli di classe, di Interclasse/Intersezione e di Istituto.

  • Consiglio di classe e di interclasse/intersezione
    Sono presieduti dalla coordinatrice didattica o da un suo delegato. Il Consiglio di classe e interclasse/intersezione è formato dai docenti e dai rappresentanti dei genitori delle singole classi. La seduta si svolge con la sola presenza dei docenti quando il Consiglio di classe (o di interclasse) si riunisce per le competenze relative alla programmazione, alla realizzazione del coordinamento didattico, dei rapporti interdisciplinari, della valutazione periodica e finale degli alunni.
  • Assemblee e rappresentanti di classe
    Tre volte all’anno ha luogo l’assemblea di classe ordinaria, in cui docenti e genitori si confrontano, nella rispettiva competenza e in base al proprio ruolo, sui bisogni della classe, sul percorso degli alunni, sulle attività, gli argomenti, gli strumenti del lavoro scolastico, sulle difficoltà e i risultati raggiunti, sull’esperienza della classe. E’ compito dei rappresentanti collaborare con la coordinatrice didattica, con gli insegnanti e anche con il Consiglio di Istituto per rendere sempre più la scuola luogo di cultura ed educazione.
  • Consiglio di Istituto
    E’ composto da una rappresentanza dei docenti e dei genitori dei diversi ordini di scuola. Ha competenza in merito a: adozione del regolamento interno della scuola, adattamento del calendario scolastico, promozione di contatti con altre scuole, partecipazione ad attività culturali, sportive e ricreative di particolare interesse educativo, organizzazione, in collaborazione con gli altri organi collegiali, delle feste e altri momenti significativi, raccolta, esame e valutazione delle proposte e richieste dei genitori.

Continuità tra i tre ordini di scuola

Per tutti gli ordini di scuola sono previsti:

  • un colloquio individuale tra i genitori degli alunni e la coordinatrice didattica, finalizzato a conoscere i bambini e i ragazzi, futuri alunni, e il loro percorso scolastico svolto;
  • un’assemblea generale a giugno per tutti i nuovi iscritti suddivisi per ordine di scuola.

In particolare per i bambini dell’ultimo anno della scuola dell’infanzia iscritti alla classe prima della scuola primaria viene organizzato:

  • un incontro durante una mattina, nella quale i bambini vengono accolti da tutti gli altri alunni e introdotti nella scuola per una prima conoscenza degli ambienti, delle persone che vi lavorano e dei loro futuri compagni;
  • un incontro tra le insegnanti della commissione raccordo della scuola primaria e le insegnanti delle scuole dell’infanzia di tutte le scuole dalle quali provengono i bambini iscritti per conoscerne meglio il percorso scolastico.

Per i bambini dell’ultimo anno della scuola primaria iscritti alla scuola secondaria di I° viene organizzato:

  • i bambini interni hanno la possibilità di assistere ad alcune lezioni direttamente nelle classi della scuola secondaria in modo da iniziare a comprendere la metodologia, il linguaggio dei professori e l’organizzazione della scuola secondaria diversa rispetto alla scuola primaria;
  • per i bambini iscritti nella scuola secondaria Ricci-Cassinis, colloqui tra le insegnanti delle classi quinte con i professori della Cassinis e i tutor dell’Istituto Achille Ricci per la presentazione degli alunni e del loro percorso scolastico;
  • per i bambini iscritti nelle scuole secondarie del territorio, colloqui tra le insegnanti delle classi quinte con i professori di queste scuole.

Formazione delle classi

Raccolte tutte le informazioni si procede in modo diversificato per ordine di scuola:

  • le educatrici della scuola dell’infanzia con la coordinatrice didattica formano le classi tenendo conto delle caratteristiche dei bambini e cercando di equilibrare il numero di maschi e femmine. Le classi vengono presentante ai genitori nella riunione di giugno;
  • le insegnanti della scuola primaria con la coordinatrice didattica suddividono i bambini in due gruppi in base alle informazioni ricevute dai genitori e dalle educatrici, e in base all’osservazione effettuata durante la mattinata di incontro sopra descritta. Nella prima settimana di scuola questa divisione viene verificata svolgendo attività mirate sia nel campo cognitivo sia in quello motorio. Al termine della settimana vengono comunicate le classi ai genitori;
  • i tutor della scuola secondaria di I° e la coordinatrice didattica si incontrano con una delegazione di professori della scuola ‘Cassinis’ per confrontare le informazioni in loro possesso e prevedere un piano didattico ed educativo, sinergico, che tenga conto dei vari livelli dei ragazzi presenti.

Design, Development and Hosting by Sapoto s.r.l.

Caricamento pagina in corso...